G.S. Sereto - Campionato ANSPI - Montegonzi

RISULTATI & COMMENTI Campionato 2019/20

24° - 16/04/2005

LV78 Sereto-Atlet.Terranuova 3-2

Punteggio tennistico per continuare a sperare
G.S.SERETO: Di Nino 6,5, Rossi 6, Contri 6, Balò 6 (Rosseti 6), Patti 6, Righi 7, Bignardi 6,5, Palazzi 7, Malaj 6, Mancini 7, Pianigiani 6 (Chini 6). All: Minatti Franco

ATL.TERRANUOVA: Torre, Cannoni Si., Rossi, Romei, Poggianti, Cannoni St., Attili, Ruggiero, Passalacqua, Tommasi, Solla. A disp: Del Cucina, Sina, Cherici. All: Parri Mauro.
 
 
Dopo tanto tempo il G.S.Sereto riesce a giocare in casa, nel proprio stadio. L'impianto di Sereto ha un fascino particolare, perchè si trova in cresta alle colline che dominano il Valdarno. La temperatura è fresca ed il terreno di gioco è buono anche se leggermente allentato dalle abbondanti piogge della giornata di sabato. Il G.S.Sereto deve riscattare la sfortunata, ma buona, prova di sabato scorso con il Montalto e fare punti per rimanere agganciati al treno dei play off, mentre l'Atletico Terranuova non ha molto più da chiedere a questo campionato. Proprio per questo motivo gli ospiti non hanno niente da perdere e affronteranno i locali a viso aperto effettuando una buona gara. Il G.S.Sereto si schiera in campo con Di Nino fra i pali, Bignardi libero, Rossi e Contri in marcatura, Patti in copertura sulla fascia Sinistra, Pianigiani tornante di destra, Balò e Righi nella fascia mediana del campo con Palazzi ad ispirare il gioco per le punte Malaj (centrale) e Mancini (a supporto). Gli arancio-neri partono contratti e non riescono a giocare tranquilli. La partita scivola via fino al metà del primo tempo, quando l'Atletico inizia a spingere mettendo in seria difficoltà la retroguardia del G.S.Sereto in più di un'occasione. Molto spesso il portiere Di Nino si improvvisa libero, uscendo alla disperata sulla punta ospite. In un'occasione Rossi ribatte sulla linea a portiere ormai battuto. Non è altro che l'epilogo del vantaggio ospite. Corner per l'Atletico, Passalacqua ruba il tempo a Contri e di testa insacca all'altezza dell'area piccola. Nel frattempo si infortuna Balò e al suo posto entra Rosseti. Palla al centro e si ricomincia. Il G.S.Sereto gioca alto, cercando di mettere in fuorigioco le punte avversarie, ma questo crea scompiglio ai difensori locali, che in più di un'occasione si trovano a dover rincorrere le scorribande di Passalacqua in giornata di grazia. Eppure non è la prima volta che giocano insieme Bignardi e compagni, ma non riescono a trovarsi. Corre il minuto 30' del primo tempo quando in un ennesimo capovolgimento di fronte il bomber ospite (11 reti all’attivo) si invola sulla fascia sinistra, beffa prima Contri e poi Di Nino in uscita. Nel G.S.Sereto inizia ad emergere un certo nervosismo fra i compagni di squadra e finalmente arriva il fischio finale del primo tempo. Tutti negli spogliatoi a pensare a quello che è accaduto. L'Atletico deve cercare di amministrare bene il suo vantaggio, mentre i locali si devono svegliare, lasciare negli spogliatoi il nervosismo e cercare di portare a casa il risultato. Si torna in campo ed entrambe le squadre non cambiano il modulo di gioco. Non appena inizia il gioco, si nota che Bignardi avanza a centrocampo lasciando la difesa in mano a Rossi. Nel frattempo Pianigiani lascia il posto a Chini che si mette in difesa al fianco di Contri. Questo tipo di modulo tattico porta i risultati sperati, tanto che al 10' del secondo tempo Bignardi si fa largo sulla difesa ospite e mette un pallone sui piedi di Mancini che non può far altro che mettere in rete. Sarà che l'Altetico Terranuova inizia a tirare il fiato, sarà che il Sereto abbia cambiato marcia, fatto sta che la partita cambia radicalmente. Adesso è il Sereto a fare il gioco e a dettare i tempi. Gli ospiti cercano in tutti i modi di amministrare il vantaggio. Ma il cuore dei giocatori locali è grande e al 20' giungono al pareggio. I giocatori del Sereto si dimostrano squadra ed attaccati alla maglia e vogliono regalare al loro presidente Franco Minatti (per gli amici Trakko), che in settimana ha festeggiato le 61 Primavere, un risultato vittorioso. Non si accontentano di aver raddrizzato un risultato clamoroso, ma cercheranno la vittoria a tutti i costi. Alla fine troveranno la rete del 3-2 autore Mancini (doppietta) al 75'. Non sappiamo quello che si sono detti negli spogliatoi alla fine della prima frazione di gioco i giocatori del G.S.Sereto (anche se qualche bene informato ci ha dato sommarie rivelazioni), fatto è che nella ripresa la squadra ha cambiato atteggiamento e mentalità. Anche se è vero che il G.S.Sereto ci ha abituato a risultati altalenanti, il loro modo di essere squadra è unico e anche se in campo capita qualche gesto di nervosismo, negli spogliatoi è sufficiente una battuta per sdrammatizzare la tensione. Relativamente alla prestazione dei giocatori, ricordiamo Bignardi, per un primo tempo da latitante e per un secondo tempo grandioso, Righi onnipresente su tutti i palloni, Mancini autore di una doppietta e Palazzi costruttore di belle azioni. Con questo non vogliamo dimenticare anche tutti gli altri giocatori, protagonisti di una prestazione "Gagliarda". A fine gara tutti gli amici del Sereto hanno festeggiato il PRESIDENTE (TRAKKO), e la vittoria viene dedicata a Lui che, con forte ed inesauribile spirito di sacrificio,  tutte le domeniche patisce per non essere lì a scalciare in mezzo al campo. Grazie FRANCO.

LE PAGELLE

Num Nome,Commento Voto Goal
1 Di Nino Dante
6,5  
2 Rossi Massimo
6  
3 Contri Gianni
6  
4 Balò Enrico
6  
5 Patti Francesco
6  
6 Righi Lorenzo
7  
7 Bignardi Mirko
6,5  
8 Palazzi Andrea
7  
9 Malaj Altin
6
10 Mancini Leonardo
7
11 Pianigiani Alberto
6  
13 Chini Alessio
6  
14 Rosseti Mauro
6  
Indietro
 
Alias2k | realizzazione siti web, grafica, web design, internet, intranet, extranet, visual design