G.S. Sereto - Campionato ANSPI - Montegonzi

RISULTATI & COMMENTI Campionato 2018/19

15° - 25/01/2009

LV78 Sereto-Sales Figline 1-0

Solo di misura, ma il Sereto vince ancora.
G.S.SERETO: Melani, Balò (73’ Sestini), Contri, Sciarradi G., Santomarco, Righi, Guiderdoni (64’ Palazzi), Mussi, Saracini G. (78’ Mancini), Lovari, Bartoli. A disp: Cerelli. All: Lovari Daniele

SALES FIGLINE: Freda, Turco, Rani, Masi, Miniati, Piantini, Trambusti, Francalanci, Palmieri, Iaunese C., Cordini. Entrati: Conti, Burgassi. A disp: Pizzichi. All: Pancini Lorenzo

ARBITRO: Sig.Stiatti 5,5

RETE: 26’ Saracini G.

Il Sereto chiude nei migliori dei modi il girone d’andata con una serie di quattro vittorie consecutive, tutte di misura, ma importanti per restare agganciati alle prime della classe. Mister Melani ancora assente mette tutte le carte in mano a Lovari che comunque non stravolge la formazione e anzi si ritrova un rientro importante come Mussi, alla prima stagionale. Righi a centrocampo completa lo scacchiere collaudato nelle ultime uscite. Giornata piovosa e molto nebbiosa che in alcuni momenti della gara mette in serio pericolo il normale svolgimento. La Sales priva degli squalificati Luongo e Fusini propone un tridente con Cordini, Palmieri e Iaiunese. In porta a sostituire Donati, infortunato di lungo corso, oggi propone Freda. Arbitra Stiatti. I primi minuti sono molto di studio con le due squadre che si temono e si rispettano. La prima occasione è più casuale che cercata, infatti Turco dalla tre quarti scaturisce un tiro cross che sorprende Melani. L’estremo locale riesce a toccare solo leggermente la sfera, quel tanto che basta per farla carambolare nella traversa e poi tornare in gioco con Santomarco, rapido a sventare. Il Sereto ci prova con Mussi che dai 20 metri lascia partire un tiro che Rani intercetta con una mano, ma per l’arbitro non ci sono gli estremi per il rigore. Rapido capovolgimento di fronte e Cordini, giocatore molto veloce, che si incunea in area ma non trova un compagno libero per il tap-in vincente sul suo traversone che attraversa la porta. Guiderdoni ancora in versione centrocampista esterno pennella un bel cross per Mussi che di testa manda a lato. Al 16’ Lovari raccoglie una respinta della difesa dopo un corner e di prima intenzione calcia di sinistro. Palla che fa la barba al palo e sfila a lato. Risponde la Sales con una punizione conquistata e calciata abbondantemente alta da Cordini e un tiro al volo di Palmieri dal vertice dell’area con Melani che controlla la palla sfilare fuori. Il Sereto da metà tempo in poi cresce e prima su punizione laterale di Lovari è Sciarradi che involontariamente toglie la palla da dentro la porta e poi ancora con Lovari sfiora l’angolino basso sempre da tiro al volo dai 20 metri. Il goal però è vicino e al 26’ arriva puntuale. Punizione dai 25 metri calciato da Mussi. Palla diretta all’incrocio dei pali anche se non potente. Freda riesce comunque ad arrivarci e respingere. Saracini G. appostato come un falco è il primo a raggiungere la palla e gonfiare la rete. La punta torna al goal dopo quasi due mesi di astinenza e speriamo che gli serva per sbloccarsi definitivamente. Continua a spingere il Sereto nel finale di tempo con Bartoli che impegna Freda alla parata centrale, ma l’ultimo brivido è di marca ospite con Cordini che dal limite dell’area su punizione sorvola di poco la traversa sopra la barriera. Nel secondo tempo la nebbia rende molto difficile la visuale e in più occasioni l’arbitro Stiatti controlla con i capitani se ci siano o meno le condizioni per proseguire. La più nitida occasione per gli ospiti è una punizione sempre del solito Cordini che da posizione laterale scavalca Melani ormai fuori causa. Palla sul palo e poi attraversa di nuovo la linea di porta con Melani immobile. Poi è il Sereto che riprende in mano il gioco e la Sales si rintana dietro in attesa di qualche contropiede. L’azione più pericolosa arriva al 62’ quando Santomarco a botta sicura da angolo trova Freda che con un balzo respinge. Mussi manca l’impatto con la sfera che arriva a Bartoli. Botta a colpo sicuro con Miniati che si immola e si tuffa colpendo la palla con la spalla e respingendo di nuovo in angolo. Poche occasioni fino agli ultimi minuti quando il Sereto sfiora il raddoppio con Sciarradi G. ben imbeccato da Lovari e con Bartoli che si invola ma vede deviarsi la sfera in angolo da Freda in uscita bassa. Nel recupero Cordini su punizione costringe Melani a rifugiarsi in angolo dopo un intervento all’angolino basso. Poi il Sereto può esultare al triplice fischio. Arbitraggio che, a nostro parere, è sotto la sufficienza, perché se, anche sbagliando, trascura esclamazioni anche vigorose, leggi bestemmie che in questo campionato vanno punite con il cartellino, non dovrebbe accettare senza prendere provvedimenti offese e dichiarazioni fuori luogo.
Sales che sicuramente si dimostra squadra compatta e arcigna come sempre. Oggi un po’ di sfortuna le ha impedito di portare via punti da un campo difficile, ma resta comunque una formazione che impensierirà tutte le avversarie nel ritorno. Oggi anche qualche assenza ha pesato sull’assetto tattico, soprattutto Luongo, miglior marcatore con 6 goal. Bene il tridente offensivo e bene anche il portiere Freda che sicuramente non farà rimpiangere Donati, a cui facciamo i miglior auguri di pronta guarigione.
Per il Sereto un altro tassello importante e un girone d’andata ancor migliore rispetto allo scorso anno quando si pensava di aver toccato il massimo. Molti goal subiti, ma tanti fatti. In casa sette vittorie e due soli pareggi. In trasferta c’è qualcosa da rivedere anche se abbiamo giocato in campi come Pestello, Ponte alle Forche e S.Cipriano. Poi solo vittorie. Insomma non può che essere un bilancio positivo. Per i play-off ci siamo, se poi quelle davanti a noi falliscono, proveremo a fare di meglio anche se sappiamo di dover restare umili e con i piedi in terra. Tornando alla gara odierna bene tutto il collettivo, alcuni bei fraseggi. Su tutti ci piace elogiare Mussi che si è ben reinserito in un gruppo che è sempre stato suo, anche se lo ha seguito e sostenuto da fuori. Poi applauso particolare a Righi, uno su cui Mister Melani può sempre contare. A proposito di Mister Melani, sembra imminente il ritorno. La squadra però adesso vince e senza di lui ha conquistato l’intera posta in palio senza subire reti. Chissà che la società rimandi il rientro??? Alè Ragazzi Alè…

LE PAGELLE

Num Nome,Commento Voto Goal
1 Melani Sergio
Chi guarda le statistiche vede più di 180 minuti di imbattibilità. Chi invece ha seguito la partita odierna può solo mettere un cero in chiesa. Salvato prima dalla traversa e poi dal palo, poca sicurezza, e tanti brividi, nelle uscite. ATTONITO.
5,5  
2 Balò Michele
Sogno o son desto!!! Ecco a voi una degna prova del giovane pupillo arancio nero. Senza sbavature in copertura nella ripresa prova anche qualche assalto spostato in fascia destra. Esce nel finale per crampi. STANDING OVATION.
7  
3 Contri Gianni
Continua il trand positivo. Marcatura asfissiante sulla punta ospite, zero pericoli creati. Sbaglia solo un anticipo in tutta la gara, roba da poco però. COMPATTO.
6,5  
4 Sciarradi Gianni
Claudicante mette anima e cuore pur di scendere in campo. Fascia da capitano e via nella bolgia. Dirige il pacchetto difensivo senza sviste, prova qualche incursione senza fortuna. GUERRIERO.
7  
5 Santomarco Giuliano
Partita più di contenimento che di spinta, anche se qualche volta non rinuncia a spostarsi in avanti. Un tiro su cui il portiere fa il miracolo poteva regalare il 2-0. TRATTORE.
6,5  
6 Righi Lorenzo
Dopo qualche assenze si rivede in campo da titolare. Giocatore di tanta quantità non disdegna qualche improvvisa giocata. Sempre dappertutto diventa il tappabuchi del centrocampo. MACININO.
6,5  
7 Guiderdoni Marco
Quella fascia ormai sembra diventata sua in questo scorcio di stagione. Da li' può impostare e aiutare la difesa in copertura, anche se nella seconda fase è un pò dimentico... L'esperienza non è tutto, ma aiuto. COMPETENTE.
6,5  
8 Mussi Riccardo
Esordio stagionale dopo lo scorcio in categoria e la lontananza forzata dal campo. Si adatta centrale di centrocampo con libertà di avanzare. Lo fa alla grande e dalla sua punizione nasce il goal. RIAPPARSO.
7  
9 Saracini Giacomo
Torna al goal che poi si rivela decisivo. Già questo basterebbe per elogiarlo, se poi vedi il lavoro oscuro dietro a molti palloni sparsi allora la quota aumenta. 8 goal in 12 partite. Ruolino di tutto rispetto. CONGRATULAZIONI (per tutto).
7
10 Lovari Daniele
Tra i migliori in campo, allenatore da dentro. Riesce a mettere insieme un pò tutto e solo con un briciolo di fortuna poteva mettere il sigillo per due tiri a un soffio dal palo. Sarebbe stato perfetto, resta comunque incomiabile. STRARIPANTE.
7  
11 Bartoli Filippo
Non segna più, forse ci aveva abituato bene all'inizio o forse questi campi pesanti lo penalizzano. Spesso però gli si vede far fare perle di classe e oggi solo Freda gli nega la gioia. Chissà che non li tenga per maggior bisogno. PARSIMONIOSO.
6,5  
13 Palazzi Andrea
Entra al posto di Guiderdoni, ma si mette in mezzo al campo. Qualche giocata importante e sembra più concreto e più convinto rispetto agli ultimi periodi. Insomma una bella sorpresa. RISPOLVERATO.
6,5  
14 Sestini Massimiliano
Si sacrifica in copertura negli ultimi assalti avversari. INESTIMABILE.
6  
15 Mancini Leonardo
Entra in campo a partita ormai finita. Tocca forse due palloni. INGIUDICABILE.
6  

15a Giornata - 15a Giornata

Bartoli & Turco

G.S.Sereto

Sales Figline
Indietro
 
Alias2k | realizzazione siti web, grafica, web design, internet, intranet, extranet, visual design