G.S. Sereto - Campionato ANSPI - Montegonzi

RISULTATI & COMMENTI Campionato 2018/19

11° - 17/12/2011

LV78 Sereto-Ginestra 1-3

Ginestra più concreta vince contro un Sereto poco convinto.
G.S.SERETO: Romei, Patti, Contri, Romei, Ubaldini, Tanzini, Sestini (56’ Danti), Melani, Landi, Lovari, Sciarradi M.. All: Melani David 6

GINESTRA: Mazzierli, Mazzuoli, Bucciarelli (12’ Francini), Caiani, Panio, Liccardo, Morbidelli (63’ Bencini), Zumaeta (67’ Procelli D.), Bracciali (76’ Gallorini), Onsihuay Ramos, Regoli (66’ Bertini). A disp: Sacconi, Giusti. All: Vannini Massimo.

ARBITRO: Sig. Barberini 6

RETI: 38’ Regoli, 39’ Liccardo, 61’ Bracciali, 68’ Melani (S).

Cede nell’ultima partita dell’anno il Sereto che si presenta alla gara con gli uomini contati e non riesce a dar seguito alle ottime vittorie. Avversario di turno una Ginestra in splendida forma che con la vittoria odierna si posiziona al primo posto della classifica. Giornata fresca, ma terreno di gioco in ottimo stato nonostante le piogge dei giorni passati. Dopo le prime fasi di studio è la Ginestra a prendere in mano il gioco e prima con Bracciali, poi con Onsihuay Ramos fallisce il goal, mandando la palla alta di pochi centimetri sopra la traversa. Bucciarelli accusa un dolore muscolare e la partita finisce presto per lui. Su punizione di prova ancora Onsihuay Ramos, stavolta è Romei a dire no deviando con i piedi in angolo. A metà tempo arriva anche la prima palla goal per i locali. Dopo uno scambio Sciarradi M. mette palla in mezzo che arriva tra le braccia del portiere Mazzierli dopo che Tanzini aveva sfiorato a porta ormai sguarnita. Al 30’ il Sereto reclama per un rigore non assegnato su cross di Landi sul quale Panio interviene di braccio. L’arbitro non vede e fa segno di proseguire. Colossale palla goal sul ribaltamento di fronte con Bracciali che a tu per tu con Romei si fa ipnotizzare con il portiere che devia in angolo. L’azione più pericoloso del Sereto si ha al 32’ quando da punizione laterale battuta da Landi, Lovari trova il tempo giusto e di testa sfiora il palo con la difesa immobile. La paura scuote però oltremisura la Ginestra che al 38’ trova il vantaggio. Liccardo dalla difesa rilancia lungo per Onsihuay Ramos che partito da posizione laterale sul filo del fuorigioco recupera palla sul vertice alto. Cross in mezzo per l’appostato Regoli che sul secondo palo da pochi passi non sbaglia e porta in vantaggio i suoi. Colpo duro per il Sereto che al 39’ subisce anche il raddoppio. Infatti Sestini serve maldestramente l’avverario Regoli che si invola verso la porta. Contri riesce a mettere in angolo, ma sulla seguente azione è magistrale il colpo di testa di Liccardo che, aiutandosi anche con la statura, riesce a sovrastare l’intera mischia e insaccare all’incrocio dei pali. Si va negli spogliatoi con gli animi totalmente diversi. In pochi minuti la partita cambia totalmente. Ad inizio ripresa il Sereto prova una sterile reazione. Prima con un colpo di testa di Sestini da angolo, poi con Lovari su calcio di punizione. Ma la Ginestra è più cinica e al 61’ arriva anche il 3-0. Ubaldini a centrocampo non si intende con i compagni e i centrocampisti ospiti lanciano in avanti per Bracciali che ha un buon controllo e di precisione batte Romei in uscita bassa. Il goal chiude definitivamente la gara e la Ginestra sembra ormai sicura. Il Sereto non ci sta e crea un paio di occasioni buone prima di trovare il goal della bandiera con il solito Melani che, ricevuta palla in profondità da Landi, si gira al limite dell’area e con un colpo di punta stile calcetto indirizza la sfera all’angolino basso. Ci crede a questo punto il Sereto e con una serie di passaggi filtranti porta Landi alla conclusione che finisce di poco sopra la traversa. Poi una serie di cross laterali sul quale il portiere Mazzierli fa sempre buona guardia e poi il Sereto cede il passo. Infatti negli ultimi minuti più recupero è solo la Ginestra ad avere le occasioni per arrotondare e complice lo sbilanciamento totale degli uomini di Melani sono occasioni incredibile. Sia Bencini che Procelli D. si trovano a tu per tu con l’estremo locale e con una prateria davanti. Entrambi però arrivati davanti a Romei si fanno sorprendere dal portiere che evita almeno un passivo più pesante.
Ottima Ginestra quella vista quest’oggi che pur non impressionando da prima della classe come dimostra la classifica riesce sempre a segnare un goal in più dell’avversario. Sono solo 6 i goal subiti finora dalla retroguardia guidata da Mister Vannini, segnale di una compattezza soprattutto nel reparto arretrato. E poi davanti con la classe di Onsihuay e la velocità del duo Bracciali-Regoli il goal prima o poi arriva. Partita corretta e molta sportività da parte ospite, segnale anche questo positivo. A loro auguriamo tutto il bene possibile per un proseguo di campionato importante.
Sereto che chiude l’anno con una sconfitta che sulla carta poteva starci. Peccato esserci arrivati con troppe assenze, alcune delle quali decisive, su tutte l’infortunio di Balò, che ha costretto Lovari a giocare libero sconvolgendo il gioco arancio-nero. Uno scorcio di campionato comunque buono dopo una partenza raccapricciante. Belle vittorie e qualche soddisfazione tolta ha aumentato la fiducia dentro il gruppo che cercherà di raggiungere un posto ai play-off nonostante l’agguerrita lotta in questo bel campionato, forse il più equilibrato degli ultimi anni. Adesso godiamoci le vacanze Natalizie, poi ospiteremo il S.Leolino, altra squadra di tutto rispetto. Alè Ragazzi Alè… e BUON NATALE e FELICE ANNO NUOVO A TUTTI.

LE PAGELLE

Num Nome,Commento Voto Goal
1 Romei Daniele
Anche se subisce tre goal conquista comunque la sufficienza in quanto poteva fare ben poco sui goal subiti. Compie invece una parata ravvicinata su Bracciali e un’uscita con i piedi fuori area che potevano aumentare il vantaggio ospite.
6  
2 Patti Francesco
Un po’ sottotono oggi l’intera difesa arancio-nera e anche lui che ultimamente aveva fatto delle ottime prestazioni sembra trovarsi un po’ in difficoltà. Si prova a spingere anche un po’ in avanti ma non trova molti spazi.
6  
3 Contri Gianni
Compie qualche chiusura, ma tiene troppo distante la marcatura soprattutto nell’azione del 2-0 quando tutta la difesa viene un po’ sorpresa. Non riesce a prendere le misure sugli attaccanti e spesso è costretto a fermare le azioni con qualche fallo.
5,5  
4 Romei Gabriele
A centrocampo è soprattutto lui che corre su tutti i palloni e cerca di riconquistare palla. Riesce a dare il suo contributo sia nella parte difensiva, durante i calci piazzati, che nella parte offensiva, quando si tratta di ripartire.
6,5  
5 Ubaldini Marco
Viene spostato in avanti a centrocampo, in un ruolo dove sembra trovarsi peggio rispetto a quello in difesa. Prova a spingere un po’ in avanti ma le sue avanzate vengono spesso fermate. In fase difensiva forse ci vorrebbe un po’ più di mordente.
5,5  
6 Tanzini Daniel
Non commette grossi errori ma forse si poteva fare meglio sui falli laterali: troppa fretta nel batterli e troppa pressione dei compagni lo spingono a sbagliare. Riesce a difendere abbastanza bene ma nella fase offensiva si può migliorare.
5,5  
7 Sestini Massimiliano
Non riesce ad essere troppo incisivo nel gioco della squadra. In avanti non si rende quasi mai pericoloso ed è da un suo retropassaggio impreciso che la Ginestra trova il primo goal del vantaggio.
5,5  
8 Melani Sergio
Non gli vengono concessi ne’ gli spazi ne’ le giocate per arrivare al tiro. Nella ripresa riesce a segnare il goal della bandiera con un tiro dal limite dell’area. Poi offre una palla, forse un po’ troppo lunga per Landi, che poteva riaprire la partita.
6,5
9 Landi Alessandro
Gioca inizialmente dietro le due punte e non riesce a rendersi più di tanto pericoloso. Sulle sue punizioni nessuno riesce ad approfittarne. Nella ripresa gioca più in avanti e di fatti riesce a scambiare bene con Melani e Sciarradi M..
6,5  
10 Lovari Daniele
Con l’assenza di Sciarradi G. e di Balò è costretto ad indietreggiare in posizione di libero. Le uniche opportunità per rendersi pericoloso ce l’ha su un calcio piazzato, ma la barriera impedisce al pallone di avvicinarsi dalle parti di Mazzierli.
6  
11 Sciarradi Maurizio
Nel primo tempo non riesce a rendersi troppo pericoloso. Conquista qualche punizione per permettere alla squadra di rifiatare e salire. Nella ripresa si trova meglio, forse poteva sfruttare meglio alcuni passaggi per Landi.
6  
13 Danti Federico
Entra a metà della ripresa al posto di Sestini. Non riesce ad entrare nel vivo delle azioni e a rendersi pericoloso; va poco sul fondo e quando ci riesce i compagni non trovano la spizzata vincente.
5,5  
Indietro
 
Alias2k | realizzazione siti web, grafica, web design, internet, intranet, extranet, visual design