G.S. Sereto - Campionato ANSPI - Montegonzi

RISULTATI & COMMENTI Campionato 2018/19

25° - 28/04/2012

S.Leolino-LV78 Sereto 1-2

Blitz del Sereto: Romei para tutto, Melani stende un S.Leo poco cinico.
SAN LEOLINO: Borgogni, Burzagli, Mori, Bellotto (82’ Crociani), Gonnelli, Rotondi, Borra (70’ Cappelletti), Kacani, Lapi, Mondola, Calosci (58’ Mugnai). A disp: Bonciani, Buzzichelli, Canacci, Leolini, Manzetti. All: Dainelli Gianni.

G.S.SERETO: Romei, Ubaldini, Contri, Sciarradi G., Righi, Ruscelli, Balò, Melani, Sciarradi M. (53’ Sestini), Malvisi, Calosci. All: Melani David 7

ARBITRO: Sig. Biondi 6

RETI: 31’ Calosci (SL), 71’ e 81’ Melani

Torna alla vittoria il Sereto forse nel modo più inaspettato. Infatti dopo una gara sofferta in cui solo il portiere Romei ha evitato un passivo insormontabile sono arrivati i goal della rimonta firmati da Melani nei minuti finali. Locali che dopo un avvio di campionato stellare hanno dovuto far fronte a problemi interni con la vicissitudine di allenatori. Con pochi assenti si schierano con una buona formazione per continuare a sperare nei play-off. Il Sereto varia di poco i componenti con i rientri di Ubaldini e Sciarradi M. dal primo minuto. Subito locali in avanti con il colpo di testa di Calosci che termina a lato, così come il tiro di Bellotto. Primo tiro in porta di Borra, Romei para sicuro. Quando il Sereto esce dal guscio è subito pericoloso. Punizione dal limite di Malvisi, tiro potente che Borgogni respinge. Ruscelli anticipa tutti, ma troppo debole e il portiere locale recupera. Al 23’ errore di Gonnelli che indisturbato di testa da azione d’angolo mette fuori. Sull’altro versante stessa occasione con stavolta Malvisi che da posizione angolata sempre di testa fa la barba al palo. Cresce il San Leolino che con Calosci impegna Romei calciando al volo un cross di Kacani.  Poco dopo è Rotondi che chiama Romei all’intervento in angolo. Anche l’ex Lapi ha la palla buona tra i piedi ma il tiro è da dimenticare. Assedio locale che al 31’ trova il meritato vantaggio. Cross di Mondola per Lapi il quale colpisce male, servendo involontariamente Calosci appostato sulla linea in posizione di fuorigioco che senza problemi realizza. Ci si attende il fischio dell’arbitro per annullare il goal, invece lo convalida e i locali nell’azione meno nitida passano. Ultimi minuti di primo tempo ancora a favore dei locali che trovano ancora Romei sulla loro strada. Stavolta è Calosci a vedersi negare il goal. Inizia con lo stesso filone logico anche la ripresa. Rotondi su calcio di punizione scalda i pugni a Romei che respinge. Bello scambio al 47’ quando Mondola lanciato in profondità mette in mezzo per Rotondi il quale a botta sicura si vede respingere il tiro dalla traversa con Romei ancora una volta provvidenziale a deviare quel tanto che basta. La gara è a senso unico ed è un vero bombardamento a Romei che si vede arrivare palloni da tutte le parti. Su punizione ancora Rotondi e ancora Romei devia in angolo. Quando Romei non può nulla è l’incrocio dei pali a respingere una punizione dal limite di Mondola di pregevole fattura che meritava sicuramente miglior destino. Si entra nell’ultimo quarto di gara con Mondola e Rotondi che provano la conclusione. Seppur con minor difficoltà il portiere ospite risponde sempre presente. Il minuto 70’ è quello che cambia le sorti a una gara segnata. Infatti Mondola dai 25 metri calcia a rete. Romei è bravo nel respingere, ma ancor più superlativo nel chiudere Rotondi che si avventa e calcia a botta sicura da pochi passi. Paratone decisivo visto che nel proseguo di gara Sestini crossa per Melani che viene anticipato da Gonnelli. La palla danza ancora nell’area e l’attaccante arancio-nero trova una conclusione che si insacca nell’angolo alto nonostante una deviazione del portiere Borgogni. Il pareggio galvanizza gli ospiti e taglia le gambe ai locali che nonostante i tanti cambi soprattutto di Cappelletti e Mugnai cominciano a soffrire. Minuto 75’ con appunto Cappelletti bravo a calciare, Romei d’istinto stavolta para con un balzo felino. E la beffa è atroce. Infatti su un errore della difesa locale è bravo Calosci a recuperare e servire Ruscelli il quale affronta l’ultimo difensore e lancia Melani a tu per tu con Borgogni. Colpo secco e palla in buca d’angolo per il goal del sorpasso. Poi 5’ minuti di recupero in cui non succede niente con i locali affranti e gli ospiti rintanati in difesa. Triplice fischio che sancisce la vittoria del Sereto.
San Leolino sfortunato per aver trovato un portiere davanti capace di parare l’impossibile e di togliere dalla porta palloni che ormai facevano già gridare al goal. Disattenzioni in difesa poche, ma letali in cui il Sereto ha realizzato i due goal. Squadra di altra caratura se si pensa a Mondola, Borra e qualche altro giocatore capace di giocate di ottimo livello. Per loro un finale di stagione amaro, addirittura impensabile fino a poco tempo fa. Infatti i play-off diventano un miraggio, dopo aver accarezzato la vetta per alcune giornate.
Sereto che si ritrova con tre punti inattesi visto l’andamento della gara e per certi aspetti immeritati. Purtroppo anche per gli arancio-neri la stagione non è stata delle migliori con troppe assenze e con gli uomini sempre contati che si sono sacrificati per onorare al meglio un campionato deludente. Complimenti quest’oggi al numero uno e a Melani che ha trasformato in rete due palloni invitanti. Adesso un’ultima di campionato prima di pensare alla Coppa Toscana. Sicuramente non partiremo da favoriti, ma tentar non nuoce. Alè Ragazzi Alè…

LE PAGELLE

Num Nome,Commento Voto Goal
1 Romei Daniele
Un’esclusiva saracinesca. È decisamente colui che ha salvato il risultato e che ha tenuto aperte le speranze della propria squadra. Doppie parate, ravvicinate, su tiri da lontano, oggi è stato il migliore in campo.
8,5  
2 Ubaldini Marco
Rientra dopo qualche assenza e non torna proprio nella sua forma migliore. Tiene sempre la marcatura ma spesso gli avversari riescono a saltarlo e a giocare palla. Speriamo si rimetta in forma il prima possibile.
6  
3 Contri Gianni
Compito difficile nel marcare Calosci prima e Lapi dopo. Nell’azione del goal dei locali perde la marcatura su Calosci e lui ne approfitta per andare in rete, anche se forse in posizione dubbia. Nella ripresa lascia meno spazi.
6  
4 Sciarradi Gianni
Determinante sin dai primi minuti di gara. Compie molte chiusure sugli avversari e esce palla al piede, reimpostando il gioco. Nel finale viene schierato anche a centrocampo per cercare di spingere in avanti.
6,5  
5 Righi Lorenzo
Sembra avere un motorino, rincorre la palla e cerca di contrastare, sempre in modo pulito, vincendo anche qualche rimpallo. Ogni tanto si ferma per riprendere fiato, ma il suo apporto a centrocampo è stato importante.
6,5  
6 Ruscelli Luca
Molto determinante la sua prestazione di oggi, non solo per aver colpito molti palloni di testa e per aver difeso bene, lottando con tutte le forze, ma anche per l’assist in profondità allo scadere del recupero per Melani.
7  
7 Balò Michele
Impegnato nei primi minuti a centrocampo per sfruttare sulle ripartenze la sua velocità, ma spesso gli arrivano palloni lunghi o non giocabili. Nel finale si sposta a fare il libero, riuscendo a non far correre grossi pericoli alla squadra.
6,5  
8 Melani Sergio
Ad inizio gara e per quasi tutto il primo tempo non riesce a giocare palloni in avanti, nel finale trova le reti decisive: nella prima è abile ad approfittare di un rimpallo in mezzo all'area, nella seconda insacca all'angolo con un tiro ad incrociare.
8
9 Sciarradi Maurizio
Rientra dopo un po’ di partite per un infortunio. Non gioca molti palloni precisi come invece saprebbe fare e, non riuscendo a trovare le punte, si trova a concludere dalla distanza, senza mai trovare buoni risultati.
6  
10 Malvisi Mirco
Attacca alto insieme all’altra punta. Su una punizione il suo tiro è potente ma troppo indirizzato verso il portiere che para sicuro. Su un calcio d’angolo sbaglia il colpo di testa da pochi passi, facendo finire la palla fuori.
6,5  
11 Calosci Giacomo
Nella prima frazione di gara non riesce a giocare liberamente, riuscendo a fare solo qualche cross, nella ripresa invece riesce a prendere un po’ più di iniziativa e a rendersi pericoloso, conquistando anche qualche punizione.
6,5  
13 Sestini Massimiliano
Entra dopo pochi minuti della ripresa. Riesce a stare molto largo sulla fascia e a dare una maggior spinta in avanti. Qualche volta crossa in mezzo, come per esempio nell’azione del goal del pareggio.
6,5  

25a Giornata - 25a Giornata

Calosci & Balò

G.S.Sereto

Il Campo di S.Leolino

Melani, doppietta decisiva

Righi Lorenzo

Riscaldamento Sereto

Romei man of the match

Ruscelli Luca

Sciarradi Maurizio

Ubaldini in Relax
Indietro
 
Alias2k | realizzazione siti web, grafica, web design, internet, intranet, extranet, visual design