G.S. Sereto - Campionato ANSPI - Montegonzi

RISULTATI & COMMENTI Campionato 2018/19

14° - 26/01/2013

LV78 Sereto-S.Leolino 0-5

San Leolino super, ma il Sereto dov'è?
G.S.SERETO: Giani, Patti (67’ Stagi), Ubaldini, Iannicelli St., Morbidelli, Ricco (29’ Ruscelli), Cirillo (74’ Saracini), Melani, Balò, Lovari (36’ Malvisi), Iannicelli Ge.. All: Melani David 5

S.LEOLINO: Borgogni (60’ Bonciani), Borra (66’ Grazzini), Belardi (70’ Delfi), Crociani, Bonaccini, Bellotto, Castellani, Rotondi (66’ Manzetti), Lapi, Mugnai, Calosci (60’ Mirri). All: Renzoni Paolo.

ARBITRO: Sig. Biondi 5,5

RETI: 7’ Calosci, 18’ Lapi, 40’ Calosci, 46’ Crociani, 65’ Rotondi.

Il Sereto subisce un’altra sconfitta e anche stavolta sonora. L’avversario odierno è il San Leolino che vince con merito e conferma di essere al vertice della classifica non per caso. Locali che sono in partenza già privi di alcuni uomini importanti e dovranno ricorrere alla sostituzione a metà primo tempo sia di Ricco che di Lovari, entrambi claudicanti prima del fischio iniziale e costretti ad alzare bandiera bianca. Gli ospiti invece arrivano al meglio e convinti di dire la loro. Infatti già nei primi minuti prendono in mano le redini del gioco con un paio di punizioni non sfruttate al meglio. Ma la prima palla goal è per il Sereto. Infatti Melani dopo uno scambio con Iannicelli calcia di prima intenzione del limite dell’area. Borgogni devia quel tanto che basta per far carambolare la sfera sul palo e danzare nei pressi della porta prima del rinvio lungo di Bonaccini. Proprio da qui nasce il contropiede con Mugnai che serve in profondità per Lapi che in velocità mette palla in mezzo per l’accorrente Calosci che indisturbato mette di testa in rete. Passano pochi minuti e ancora Calosci per servito da Mugnai fallisce il raddoppio da pochi passi. Il Sereto però reagisce e arriva alla conclusione con Iannicelli St. con la palla che sfila a lato e poi sfiora il vantaggio ancora con Melani che su cross di Cirillo devia a rete. Anche stavolta Borgogni si supera e respinge di piede. Riparte il San Leolino e chiude il match. E’ ancora Mugnai a imbastire per la progressione di Rotondi che arriva sul fondo e regala a Lapi un delizioso pallone solo da spingere in porta. E’ un assedio ospite con le conclusioni di Crociani prima e Rotondi poi che terminano fuori di poco. I locali ci provano con i calci piazzati ma nessuno è degno di nota. Nell’ultimo minuto di frazione arriva il terzo goal. Punizione laterale di Mugnai che pennella per la testa di Calosci che sovrasta Iannicelli G. e batte Giani. Ormai la partita è chiusa e nel secondo tempo i ritmi rallentano con il San Leolino che già al 43’ sfiora con Castellani il goal, trovando l’opposizione di Giani, ma che comunque al 46’ cala il poker. Giani è ancora bravo a respingere in mischia la conclusione di Lapi, la difesa respinge e la palla arriva a Crociani che dai 25 metri calcia a rete. Sfera che rimbalza a terra e sorprende Giani, stavolta non del tutto esente da colpe. Melani su punizione chiama Borgogni alla parata centrale. Poco prima di uscire Calosci potrebbe mettere a segno la tripletta, Giani stavolta si supera respingendo la conclusione a botta sicura. Poi inizia lo show di Rotondi che prima è autore di una azione personale conclusa con un tiro potente che colpisce il palo, poi al 65’ mette in rete da pochi passi un cross di Lapi per il 5-0. Con il morale ormai a terra il Sereto crea poco e niente anzi continua a subire gli ospiti mai domi. Mugnai su punizione calcia alto, Manzetti appena entrato calcia di poco fuori. Nel recupero occasione per Ruscelli che da pochi passi si ritrova la palla tra i piedi dopo una carambola in area, ma la conclusione è lenta e Bonciani para.
Poco altro da aggiungere e triplice fischio dell’arbitro che nonostante una gara corretta e subito indirizzata verso un unico risultato non ha fatto mancare qualche lamentela da ambo le parti.
San Leolino che supera agevolmente il Sereto e continua la marcia a ridosso della Lokomotive. Ottimo collettivo con una buona difesa guidata da giocatori esperti come Borra. A centrocampo Rotondi e l’arretrato Mugnai sembrano di una categoria superiore. A soprendere positivamente l’attacco con Lapi e Calosci che si intendono a meraviglia e supportati dai compagni non esitano a trovare la porta e affossare le difese avversarie. Gli unici in grado di poter lottare con il Lokomotive al momento sono loro. E proprio dal derby contro la capolista riparte il Sereto che questo anno sta faticando a trovare soddisfazioni. Che gli ultimi avversari abbiano qualcosa in più del Sereto ormai è noto, ma tutti questi goal di scarto non sembrano poterci stare. Adesso rimettere insieme i cocci e cercare l’ardua impresa contro i ragazzi di Mister Beccastrini, per poi ripartire con il piede giusto per fare un girone di ritorno migliore rispetto a quello d’andata. Alè Ragazzi Alè…

LE PAGELLE

Num Nome,Commento Voto Goal
1 Giani Marco
Nel tracollo arancio nero è quello che paga di più le conseguenze, in quanto subire cinque goal per un portiere non è il massimo. Distratto nel tiro dalla distanza, ma anche i compagni non sono esenti da colpe.
5  
2 Patti Francesco
Non riesce a tenere bene la marcatura, quella che in altre partite non lasciava spazio agli avversari. In difficoltà, insieme a tutto il resto dei compagni, nel frenare le avanzate avversarie, anche se compie qualche buona chiusura.
5  
3 Ubaldini Marco
Inizialmente core per tutta la fascia, quando tende ad attaccare raramene qualcuno scala nella sua posizione. Dalle sue parti Rotondi è difficile da marcare e con le sue giocate riesce a mettere in difficoltà la squadra di casa.
5  
4 Iannicelli Stefano
Corre molto in mezzo al campo, anche se purtroppo in tutti gli sforzi non si riescono a vedere i risultati. Con questi avversari però era una gara difficile, magari in altre gare si potranno vedere di più la voglia e la fatica messa in campo.
5,5  
5 Morbidelli Andrea
Cerca di smistare il gioco a centrocampo ma non trovando compagni a cui cedere il pallone, rallenta il gioco e ricorre spesso a lanci lunghi, rischiando di perdere per più volte il controllo della sfera.
5,5  
6 Ricco Antonio
Rientra dopo molte assenze a causa di un problema muscolare. Sembra tutto apposto fino all'entrata in campo, ma dopo mezz'ora è costretto ad uscire.
6  
7 Cirillo Nicola
Non riesce a spingere in avanti e risulta poco decisivo, qualche volta arriva sul fondo, ma non riesce a crossare in modo decente per i compagni. Nel finale si spinge ancora in avanti, ma purtroppo il goal bandiera non arriva.
5  
8 Melani Sergio
Poche occasioni per segnare. Prima con un tiro di prima trova l'opposizione di Borgogni prima che la palla si stampi sul palo, poi si ritrova davanti al portiere ma trova ancora l'opposizione di piede dell'estremo difensore.
6  
9 Balò Michele
Inizialmente non riesce a chiudere sulle avanzate degli avversari, ma tende a rimanere dietro, senza spingersi in avanti. Nel finale con l'uscita di Lovari prende posto in mezzo alla difesa, dirigendo in buon modo.
5,5  
10 Lovari Daniele
Con le diverse assenze prende il posto in mezzo alla difesa. Riesce a coordinare bene il reparto ma gli avversari sono sempre in superiorità numerica, quindi diventa difficile limitare i danni.
6  
11 Iannicelli Gennaro
Sembra un pò sotto tono, corre cercando di attaccare gli avversari, anche se raramente riesce a contrastarli. Non riesce ad essere quasi mai pericoloso in avanti.
5  
13 Ruscelli Luca
Con l'uscita di Ricco è lui a prendere il suo posto. Uno fra i pochi a conquistare la sufficienza, mette molto impegno e riesce a giocare molti palloni. Nel finale potrebbe segnare ma il suo tiro è lento e centrale.
6  
14 Malvisi Mirco
Entra al posto di Lovari, infortunato. Potrebbe rendersi più pericoloso, soprattutto sulle punizioni, tirando forte e rasoterra, ma trova sempre l'opposizione di un avversario.
5,5  
15 Stagi Marcello
Entra al posto di Patti, leggermente dolorante. Riesce a fare una discreta gara, anche se la squadra oggi fa acqua da tutte le parti. Qualche buona chiusura riesce comunque a farla.
5,5  
16 Saracini Giacomo
Entra nei minuti finali e si riesce a rendersi pericoloso in un paio di occasioni, con cross e tiri dalla distanza. Purtroppo però gli sforzi non bastano per trovare il goal della bandiera.
6  

14a Giornata - 14a Giornata

Balò Michele

G.S.Sereto

Iannicelli Gennaro

Riscaldamento Cirillo

Riscaldamento Morbidelli

Riscaldamento Patti

Riscaldamento Ricco

Riscaldamento Sereto

S.Leolino: "la chiama"

Ubaldini Marco
Indietro
 
Alias2k | realizzazione siti web, grafica, web design, internet, intranet, extranet, visual design